Marco Di Puppo presenta “Le Avventure di Bozzy & Paletta”

Il primo fumetto al mondo interamente creato sulle unghie

 

E’ iniziata oramai da qualche mese questa grande avventura che vede come protagonisti Bozzy & Paletta nella città di NailyWood, un idea che prende spunto dalla realtà, la reinventa e con un innata ironia la raccontata attraverso una storie in cui tutti possono rispecchiarsi in chiave fumetto. Gia al terzo episodio pubblicato in Italia sulla rivista di settore Nail Expert, queste mirabolanti avventure stanno per sbarcare in altri paese d’Europa e del mondo primi fra tutti ad accogliere il progetto il Portogallo e la Germania. Abbiamo incontrato il Master AmericaNails Marco Di Puppo per capire meglio come è nato e si è sviluppato questo ambizioso percorso:

 

“Ho intrapreso questa strada nel mondo Nails pensando che non ce l’avrei mai fatta, che come al solito mi stavo dando obiettivi troppo grandi per me stesso. E ben presto ho realizzato che eseguire classiche figure, per omologarmi alla massa e fare la gara a chi fa il fiore più bello non era  per me! Mi sono voluto spingere oltre, unendo tutte le mie idee e la mia creatività per dar vita a qualcosa mai visto prima; un progetto molto rischioso e forse troppo ambizioso per essere capito a pieno, ma se devo continuare questa mia strada voglio essere ricordato per la mia creatività per le mie idee per l’innovazione che spero sempre di ritrovare nei miei lavori”

 

Come è nata l’idea del fumetto?

 Tutto è nato più di un anno fa, mentre lavoravo sui pop up che uniti alle nail art davano vita a una vera e propria illustrazione, in quel momento ho realizzato  quante possibilità poteva darmi l’evoluzione di questa mia IDEA:  a come avrei potuto dar vita a un intero mondo e riempirlo di personaggi  disegnati a mano su unghie che interagiscono tra di loro usando le classiche nuvolette … Ed ecco l’IDEA che ha rivoluzionato la mia visione del settore . Creare un  fumetto sulle unghie!

 

Come si è sviluppato il progetto?

Ho guardato il vuoto per un ora pensando e ripensando al progetto e più pensavo più i tasselli si incastravano e in poco tempo tutto era chiaro e ben definito nella mia testa, dalla storia ai personaggi. Per iniziare mi sono messo con carta e matita a disegnare e ridisegnare i volti dei due protagonisti, bozzy e paletta ( che nel settore sono effettivamente le unghie da non fare mai nel fumetto rispecchiano quindi “gli sfigati” ),  forse questo è stato il passaggio più lungo alla fine solo questo Natale dopo tantissimi tentativi, è arrivata l’ispirazione:  Bozzy, Paletta e tutti i cittadini di NailyWood avrebbero avuto volti riconducibili alla mia famiglia. Bozzy per l’appunto prende ispirazione da mia nipote Sabrina. Una volta realizzato il tutto per una mia precauzione personale mi sono registrato il tutto presso la SIAE (società italiana degli autori ed editori) così da evitare che il primo passante decidesse di appropriarsi della mia idea!

 

Di cosa parla il fumetto?

La storia narra di una cittadina Nailywood dove si è trasferita da poco Bozzy che fa molta difficoltà a integrarsi a causa della sua natura, infatti anche in questo mondo come nel nostro ci sono molte discriminazioni, una tra tutte è quella tra unghie nate in salone e quelle autodidatte, ovviamente Bozzy fa parte della seconda categoria. Solo da poco tempo è passata la legge che regola uguali diritti per tutti ma come si sa un conto e la legge un conto e il modo di comportarsi della gente, infatti in questa nuova città Bozzy insieme al suo amico Paletta cercheranno in ogni episodio di comprendere e farsi accettare per quello che sono combattendo il “razzismo” degli altri cittadini. Insomma un mix di riferimenti alla realtà che viviamo tutti i giorni in chiave NAILS!

Qual è il futuro di Bozzy e Paletta?

 

 

Sicuramente continuerò a sfornare episodi su episodi e tenterò la pubblicazione anche all’estero poi chi sa, a me piace che le idee non siano fini a se stesse ma credo nell’evoluzione delle cose, e io non mi fermo mai! Per ora, dedico questa mia idea alla mia famiglia di cui ho riversato volti e battute nei personaggi di questo fumetto intermante creato sulle unghie,  così da sentirli sempre vicino a me nonostante la lontananza. Grazie a mia madre e a mio padre per avermi regalato un talento che va persino oltre la mia comprensione.  Alla mia azienda che ha sempre creduto nelle mie capacità e mai messo freni. E a tutti coloro che anche di sfuggita riusciranno ad apprezzare questo mio progetto.. io sono pronto a condividere con tutti queste mirabolanti avventure di Bozzy e Paletta!